Categorie

Guide Utili

Autorizziamo la condivisione di tutte le nostre guide tramite link per aiutare le persone che si trovano in difficoltà su questo genere di prodotti.

Come riciclare capsule e cialde di caffè?

Le macchine da caffè sono entrate a far parte della vita di tutti i giorni degli italiani, in casa e soprattutto in ufficio, sostituendo così in parte il tradizionale uso della caffettiera, con la quale prepariamo abitualmente il caffè. Ma a livello ambientale capsule e cialde cosa comportano? Dove le dobbiamo gettare? Quali danni procurano al nostro pianeta e come ovviare al problema? Riteniamo che questo sia un argomento importantissimo da affrontare, in modo da provare a chiarire come smaltire correttamente questi prodotti, tutelando così anche la salvaguardia dell’ambiente.

SUPPORTA LE NOSTRE GUIDE GRATUITE, REGALACI UN MI PIACE !

Fortunatamente le aziende produttrici sia delle macchinette che delle capsule, stanno diventando sempre più sensibili a questo argomento ed è così che il consumo del caffè in capsula sta prendendo col tempo una strada sempre più “verde” ed attenta all'ambiente. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Indice:

RICICLARE LE CAPSULE DI CAFFE'

Iniziamo subito con il dire che riciclare le capsule del caffè non è impossibile basta metterci un po d'impegno. Bisogna prima però fare un'importante distinzione, ovvero quella tra le capsule in alluminio e quelle in plastica. Questo perché le prime possono essere riciclate adottando gli adeguati accorgimenti, mentre per le seconde la faccenda è un po più complessa. Vediamolo insieme.

Riciclare le capsule in plastica

Cominciamo dalle capsule in plastica, che dal punto di vista dell'impatto ambientale sono quelle che influiscono di più, in quanto sono difficilmente riciclabili.

Ricilare le capsule in plastica non è facilissimo, ma la domanda che più ci accumuna è: dove le dobbiamo gettare? A quanto pare non esistono delle vere e proprie linee guida, ne tanto meno dei centri di raccolta dove poterle consegnare e da dove poi possano essere destinate ad impianti studiati apposta per i loro riciclo ed è così che le capsule in plastica finiscono tutte nell'indifferenziata. Probabilmente la soluzione ideale sarebbe quella di produrre tutte le capsule in alluminio, in quanto materiale totalmente riciclabile, ma questa è solo un'idea.

La Lavazza inoltre sostiene che la plastica sia il materiale più idoneo per conservare il prodotto e mantenere invariato il livello di qualità del caffè. Affermazione al quanto discutibile visto che la Nespresso produce le proprie capsule in alluminio e nonostante ciò ha riscosso comunque negli anni un successo mondiale.

Che dire, forse a questo punto l'unica soluzione è quella di creare una rete ben organizzata tra produttori ed impianti di riciclo, grazie alla quale l'impatto che queste capsule hanno sull'ambiente potrebbe essere notevolmente ridotto, come già accade per le capsule in alluminio.

Riciclare le capsule in alluminio

Come la maggior parte di voi lettori sapranno l'alluminio è un materiale fortunatamente riciclabile al 100%. Quindi per le capsule in alluminio una soluzione che mira alla tutela dell’ambiente esiste e come se esiste, basta metterci un po di volontà.

Avete mai sentito parlare del CiAl?

Il  CiAl è l'acronimo che sta per  Consorzio Imballaggi Alluminio, ovvero quell'ente che si occupa delle gestione e del riciclo dei rifiuti composti d'alluminio.

Quindi come avrete certamente capito, le capsule in alluminio si possono riciclare e questa volta, a differenza di quanto detto nel paragrafo precedente parlando delle capsule in plastica, per la domanda dove gettare le capsule in alluminio?, esiste una risposta ben più concreta. Quello che dovete fare voi è semplicemente ripulire la capsula d'alluminio dai residui di caffè che vi rimangono all'interno una volta usata. Dopo averla lavata mettetela da parte e conservatela. Una volta che avete messo da parte un quantitativo più o meno considerevole di capsule, recatevi in uno dei tanti centri di raccolta o nei negozi che in stretta collaborazione con il CiAl, si occuperanno loro stessi a consegnare   le vostre capsule al suddetto ente. In questo modo vi sarete concessi quel piccolo lusso che rappresenta gustarsi il caffè in capsula, ma senza rimorsi sulla coscienza, in quanto avrete fatto la vostra parte per la tutela dell'ambiente. Esistono diversi punti che si occupano della raccolta di capsule in alluminio, non sarà di certo difficile trovarne uno anche nella vostra città.

Torna su

RICICLARE LE CAPSULE NESPRESSO

Tornando a parlare di capsule in alluminio, quelle per eccellenza realizzate con questo materiale sono le capsule per il caffè della Nespresso, per le quali c'è da fare un discorso a parte, in quanto per il loro smaltimento Nespresso ha ideato Ecolaboration, ovvero un progetto di recupero efficientissimo.

Il progetto Nespresso

Nespresso da grande azienda che è, ha sviluppato Ecolaboration, ovvero un progetto ideato appositamente per la raccolta ed il riciclo delle capsule realizzate interamente in alluminio. Così nel 2011 Federambiente, il Consorzio CIC, il consorzio CiAl e Nespresso Italia hanno firmato l'accordo per lo sviluppo e la gestione del progetto stesso. Il progetto si è rivelato talmente innovativo ed efficiente, che l'accordo è stato rinnovato alla fine del 2014.

Come funziona?

Il progetto Ecolaboration si articola in 3 fasi diverse tra loro:

  • PRIMA FASE: la prima fase prevede la raccolta delle capsule Nespresso realizzate in alluminio. Quindi voi non dovrete far altro che recarvi presso i punti vendita Nespresso della vostra città e consegnare le capsule usate. Non dovete necessariamente consegnare le capsule ripulite dai residui di caffè, a ripulirle infatti ci penserà a chi spetta di dovere questo compito, in quanto  la pulizia delle capsule è una fase inclusa e prevista nel processo di riciclo del progetto Ecolaboration. Se volete però consegnare le vostre capsule linde e pinte potete comunque farlo. Ad oggi sono 71 i punti di raccolta presenti in Italia, distribuiti in diverse città: Roma, Firenze, Napoli, Milano, Torino, Bolzano, Genova, Catania, Assago, Bari, Monza, Parma, Bergamo, Modena, Brescia, Verona, Como, Piacenza, Varese, Reggio Emilia, Padova, Bologna, Bovolone, Treviso e Vicenza. Dopo aver consegnato le capsule il vostro compito è finito, non dovrete fare nient'altro. Ed ecco qui che con un piccolo gesto avete dato un grande sostegno a chi si occupa della tutela dell'ambiente.
  • SECONDA FASE: dopo un primo processo di raccolta, le capsule in alluminio vengono conferite ad un impianto di lavorazione che si occuperà della separazione dei materiali da riciclare, ovvero l'alluminio ed il caffè, perché non dimentichiamo che anche il caffè è riciclabile, in questo caso verrà riutilizzato come  compost biologico.
  • TERZA FASE: una volta effettuato il processo di separazione, l'alluminio viene spedito presso le apposite fonderie, mentre i residui di caffè verranno inviati presso gli appositi impianti di compostaggio.

Il progetto  Ecolaboration è un'iniziativa sensazionale, basti pensare che l'alluminio riciclato verrà riutilizzato per creare nuovi oggetti di uso quotidiano, dagli utensili da cucina come pentole e padelle alle biciclette, dalle lattine alle lampade e così via dicendo.

Il punto di forza però di questo progetto è rappresentato dal lato più umano, solidale ed altruista che il progetto stesso possiede. Il caffè recuperato dalle capsule come abbiamo detto in precedenza, a seguito delle dovute lavorazioni, viene utilizzato come compost biologico per cominciare le risaie, dalle quali si ricaverà il riso che Nespresso darà in donazione alla fondazione Banco Alimentare, fondazione Onlus che si occupa di raccogliere le eccedenze alimentari per poi ridistribuirle gratuitamente a centri ed associazioni che aiutano i meno fortunati.

Per le capsule in plastica invece non vi è ancora una simile soluzione purtroppo, ma molte aziende stanno già pensando di ovviare al problema, realizzando capsule biodegradabili, le quali potranno essere gettate tranquillamente nell’umido. Perciò cari amanti delle capsule e dell’ambiente non disperate, la soluzione è imminente.

Torna su

RICICLARE LE CIALDE DEL CAFFE'

Per le cialde invece, come già accennato nella nostra guida intitolata meglio le cialde o le capsule?, il discorso cambia del tutto. Le cialde infatti sono completamente ecosostenibili, in quanto sono composte da materiali biodegradabili e quindi riciclabili al 100%. Pertanto si possono gettare senza problemi nell’umido.

Come avrete notato per la cialde il discorso è molto semplice e in effetti c'è poco da dire dal punto di vista ambientale. Ci sarebbero però da approfondire altri diversi espetti inerenti a questo prodotto. Per fare un esempio molti di voi avranno sentito parlare di cialde Ese 44, ma in pochi sanno veramente di cosa si tratta e cosa vuol dire, quindi noi cialdecompatibili.net anche qui abbiamo dedicato un'apposita guida intitolata cosa sono le cialde Ese? Vi consigliamo di leggere la guida, dove troverete spiegato in modo chiaro e semplice tutto ciò che c'è da sapere sulle cialde Ese.

Torna su

LE CAPSULE BIODEGRADABILI

Se Nespresso ha sviluppato il suo personale progetto d'avanguardia per il riciclo delle proprie capsule, Lavazza non sta di certo a guardare.

In collaborazione con la Novamont infatti, un'azienda leader nel settore dei materiali bio, Lavazza sta gettando le basi di un nuovo progetto, che darà vita alle capsule biodegradabili Lavazza.

La particolarità di queste capsule, le quali verranno presentate durante l'EXPO 2015 di Milano, dove potrete se vorrete toccare con mano vostra questo nuovo prodotto, quasi sicuramente disponibile dal 2016, sta nel fatto che saranno completamente riciclabili grazie ai materiali di cui sono composte. Le capsule una volta usate infatti, si potranno gettare direttamente nell'umido, sia l'involucro che i residui di caffè.

Questa è una grande novità nel mondo del caffè in capsula, alla quale noi di cialdecompatibili.net abbiamo deciso di dedicare un articolo apposta, intitolato capsule biodegradabili di caffè, visto che si tratta di  un argomento di considerevole importanza.

Torna su

COSA POSSIAMO FARE?

Quindi se siete in possesso di una macchinetta del caffè, queste sono le accortezze a cui fare attenzione per diminuire al massimo l'impatto ambientale che l'utilizzo di questi prodotti comporta.

Un nostro spassionato consiglio, se non siete in possesso di una macchina del caffè, ma desiderate comunque acquistarne una, comprate un modello dal marchio famoso, come ad esempio Lavazza o Nespresso. La ragione di ciò è molto semplice, questi due marchi come avete visto, soprattutto negli ultimi tempi, si stanno impegnando duramente a produrre i propri prodotti tutelando l'ambiente, Nespresso con le capsule in alluminio e Lavazza con le nuove capsule biodegradabili, entrambe totalmente riciclabili. Inoltre ci sono diversi aspetti vantaggiosi in termini di funzionalità, risparmio e qualità, che avrete acquistando un modello Lavazza e Nespresso. Potrete conoscere questi vantaggi dando un'occhiata alla nostra guida intitolata quale macchina del caffè comprare? , ricca di consigli utili per fare un buon acquisto.

Torna su

IL RICICLO CREATIVO DELLE CAPSULE

Un altro modo con cui riciclare le capsule del caffè, è il riciclo creativo, una forma di riciclo alternativo per consumare consapevolmente questi prodotti.

Coloro infatti che sono amanti del caffè ma che allo stesso tempo sono dotati di forte creatività, possono reinventare l'utilizzo delle capsule ricreandoci nuovi oggetti. Dando libero sfogo alla fantasia e al vostro lato artistico, potrete realizzare carinissimi braccialetti, orecchini e collane oppure oggetti d'ornamento come porta candele e centri tavola, ma ci sono ancora moltissime altre idee, infatti è possibile realizzare anche diversi addobbi natalizi, pupazzetti per arredare le camerette dei vostri bambini e soprammobili vari, perché no anche dalla forma astratta, in fin dei conti ognuno mostra la propria arte come meglio crede.

Insomma avrete la possibilità di sbizzarrirvi come più volete, dando una seconda vita alle capsule e una mano all'ambiente.

La nostra guida ti è stata utile? Se sì, METTI MI PIACE o FAI + 1 cliccando in alto a destra e ci aiuterai ad aiutare gli altri!

Ti potrebbe interessare anche:
Meglio la moka o l'espresso?
Meglio le capsule originali o compatibili?
Le capsule compatibili rovinano la macchinetta?
Adattatori e braccetti Bialetti?

Sperando di esserti stati utili, ti auguriamo BUONA NAVIGAZIONE!

TORNA SU


Hai domande da fare?